Il 5 febbraio, in occasione della Giornata Nazionale per la prevenzione dello spreco alimentare, abbiamo lanciato una campagna con AMIU e Comune di Genova.

Il 5 febbraio 2021 è stata la Giornata Nazionale per la prevenzione dello spreco alimentare.

In questa occasione, Ricibo, in collaborazione con AMIU e Comune di Genova, nell’ambito del progetto europeo FORCE, ha lanciato “A Genova il cibo non si spreca”, una campagna di sensibilizzazione rivolta agli esercizi commerciali della città sulla lotta allo spreco alimentare.

Nello specifico, abbiamo avviato una campagna di informazione per proporre l’attivazione di programmi di recupero eccedenze agli esercizi commerciali di quartiere. Rete Ricibo ha sviluppato, in collaborazione con la Fondazione Bruno Kessler, l’app “Bring the food” che facilita al massimo le donazioni tra esercizi commerciali e associazioni generando i documenti di “virtuali” necessari ad ottenere gli sgravi fiscali, in pochi secondi e con pochi clic. L’app è quindi utilissima per i commercianti che vogliono aderire ai programmi di recupero delle eccedenze, considerando che Genova è la seconda città italiana ad aver introdotto una riduzione della TARI per i soggetti donatori, secondo quanto previsto dalla legge Gadda 166/2016.

Abbiamo iniziato a incontrare i commercianti, a diffondere il nostro segno nella città con adesivi e cartoline, e qualcuno ha già deciso di iniziare a donare le eccedenze del suo negozio!